Siamo partite dalla teoria, dai grandi proclami per concludere con un piano d’azione che creeremo il 22 maggio ’21 insieme a chi vorrà partecipare all’evento in presenza all’orto botanico.
Ma prima, giovedì 20 maggio alle ore 18.30 avremo modo di guardare insieme l’intervista che Maria Giovanna Fidone ha fatto ai ragazzi di Barikama, Suleman Diari e Mauro Ventura. Dai grandi proclami alle piccole grandissime storie.
Giovedì 20 ore 18.30 ultimo appuntamento con gli approfondimenti dedicati al progetto Urban food – Andremo a conoscere Barikamà . La storia di ragazzi che si definiscono “africani resistenti”. Hanno creato una cooperativa e dall’opportunità nata intorno alla trasformazione di yogurt grazie agli scarti del latte e la produzione di ortaggi oggi distribuiti in tutta Roma. Una storia che ci avvicina ulteriormente a quanto il cibo sia centrale per il benessere delle persone e di come possa costituire un’opportunità.

VI aspettiamo alle ore 18.30 su zoom al link o in diretta facebook sulla nostra pagina
https://us02web.zoom.us/j/88054937824?pwd=V3ZhblNiMmU1b3pmbzlPOVVJYmN0UT09 o con il codice
ID riunione: 880 5493 7824
Passcode: 580755

Leggi tutta la loro storia : l’intervista sarà pubblicata nella playlist dedicata all’Urban Food  su Youtube nel canale della Sez Roma FIDAPA BPW Italy

L’Associazione di Promozione Sociale e la Cooperativa Sociale Barikamà (che in lingua Bambara’ significa Resistente) portano avanti un progetto di micro-reddito nato nel Marzo 2011 che consiste nell’ inserimento sociale attraverso la produzione e vendita di yogurt ed ortaggi biologici. Il progetto è attualmente gestito da Suleman, Aboubakar, Cheikh, Sidiki, Modibo, Seydou e Ismael, ragazzi Africani che vivono a Roma, quattro dei quali dopo aver partecipato alle rivolte di Rosarno del Gennaio 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti agricoli.

Dalla fine del 2014, con il crescere della nostra cooperativa, abbiamo deciso di inserire nel progetto anche ragazzi italiani con la sindrome di Asperger, che è una lieve forma di autismo che non presenta ritardo cognitivo e del linguaggio e Mauro è un nostro socio.

Riteniamo che l’integrazione tra questi due mondi diversi possa essere molto importante per entrambi; da un lato abbiamo un supporto informatico e grafico che è ormai diventato fondamentale per noi, e dall’altro offriamo possibilità lavorative ad un mondo che trova le sue difficoltà (tra il 76% e il 90% dei ragazzi con disturbo dello spettro autistico in Europa è disoccupato), e inoltre, alcune mansioni di Barikamà possono essere molto utili a migliorare alcune difficoltà tipiche delle persone Asperger.

Ad Ottobre 2015 abbiamo vinto il bando per l’assegnazione del chiosco-bar nel Parco Nemorense a Roma insieme alla Grandma srl e al Casale di Martignano e ci occupiamo anche della manutenzione e della pulizia del Parco.

L’idea è di creare un punto di ritrovo per il quartiere, inserire personale e creare eventi sociali o che sensibilizzino la cittadinanza verso certe tematiche per noi importanti.

Il bar ha aperto il 21 Agosto 2017 e l’Inaugurazione ci sarà il 24 Settembre.

Da Luglio a Novembre 2016 sono stati effettuati due tirocini per ragazzi con sindrome di Asperger grazie al sostegno dell’8 x 1000 Valdese e il 21 Dicembre 2016 abbiamo vinto il premio “Coltiviamo Agricoltura Sociale” indetto da “Confagricoltura” e dalla “Onlus Senior l’Età della Saggezza” di ben 50.000 euro.

Ad oggi abbiamo vinto numerosi premi, abbiamo ricevuto diversi finanziamenti, abbiamo partecipato a molte presentazioni e conferenze in tutta Italia, e hanno parlato di noi tantissime testate giornalistiche, radio e televisioni sia in Italia che all’estero.

Il progetto Barikamà ha le seguenti finalità:

– garantire un, se pur micro, reddito a chi non ne ha e sta avendo grandi difficoltà a trovare un lavoro,

– essere un’attività per riacquistare fiducia, iniziativa e soddisfazione,

– creare una rete di relazioni sociali,

– essere un’opportunità per imparare l’Italiano attraverso l’interazione concreta con le persone e la risoluzione di problemi,

– essere un’opportunità per conoscere Roma, orientarsi utilizzando una cartina, consultare la rete dei mezzi pubblici.