Grazia Marino

Grazia Marino

Presidente Sezione Roma FIDAPA BPW Italy biennio 2019 - 2021

Siamo tutte Presidenti sorridenti

Discorso Ufficiale di GRAZIA MARINO Presidente FIDAPA BPW Italy Sezione Roma Biennio 2019/2021

Grazia Marino, apre la serata di innaugurazione dell’anno sociale 2019 Sezione Roma FIDAPA BPW Italy con un discorso di visione e prospettive che guideranno questo biennio al raggiungimento degli obiettivi attesi.

Carissime Socie, Amiche, Sisters,
Buonasera a tutte e grazie di essere venute.

Saluto e ringrazio per la loro presenza e il loro sostegno la Presidente Nazionale, Cettina Olivieri, la Presidente Distrettuale Sandra Boldrini, la Past President Nazionale 2005-2007 Margherita Gulisano, and a great welcome and thanks to the Malta BPW President, Mariella Camilleri, the Hong Kong BPW Past President Anne Hilty e la Consigliera Comunale Lavinia Mennuni.
Un saluto e un ringraziamento speciale sento di doverlo fare alla Past President Nazionale Pia Petrucci, che per prima ha condiviso con me gli ideali della FIDAPA, è stata la mia madrina, la migliore che potessi avere: paziente e precisa nella spiegazione dei regolamenti, mi ha sempre accompagnato con il suo perenne sorriso incoraggiante, e con garbo ed eleganza è qui, anche oggi, a farmi da angelo custode. Grazie.

Con profonda emozione ringrazio Voi, ancora una volta, per aver espresso con il Vostro voto la fiducia verso di me ed in particolare verso il cammino già intrapreso dalla nostra amatissima e stimatissima Past President Bettina Giordani; permettetemi, dunque, di salutare e ringraziare ufficialmente Bettina per tutto ciò che ha fatto per la nostra Associazione e per noi tutte. Bettina è un modello, una donna straordinaria per la sua cultura, per la sua indole cosmopolita e per la sua capacità di infiammare i cuori sui valori alla base della FIDAPA.

Dal suo modello, insieme al Comitato di Presidenza composto dalla Vice Presidente Letizia De Luca, la Tesoriera Nadia Durastanti e la Segretaria Alessandra Sobczyk, le Consigliere e le Revisore tutte, che saluto e ringrazio, voglio partire e continuare quel progetto che dimostra la grande capacità di noi donne di fare tante cose e ricoprire molteplici ruoli contemporaneamente: siamo mogli, madri, professioniste, imprenditrici, e soprattutto siamo tutte impegnate attraverso la nostra Associazione a contribuire al miglioramento del mondo in cui viviamo. La continuità è essenziale affinché il nostro messaggio, le nostre iniziative e il sostegno che vogliamo dare sia efficace, incisivo e duraturo.

La FIDAPA è una federazione nata novant’anni fa intorno ad un ideale: l’evoluzione della donna. Il suo scopo era “potenziare il senso di responsabilità nella donna lavoratrice; elevarne il suo livello di cultura e preparazione; renderla idonea a intraprendere qualsiasi carriera, senza discriminazione di sesso.”

Erano tempi diversi, durante la guerra la donna aveva dimostrato l’importanza del suo ruolo e le enormi capacità di mandare avanti, non solo le famiglie, ma anche le nazioni. Le donne stavano rivendicando il proprio ruolo come motori sociali. Oggi questo non è cambiato: la donna è sempre più consapevole delle sue potenzialità e sente ancora il bisogno di affermarle.

Ed è proprio questo l’impegno che ha assunto la nostra associazione: siamo qui perché crediamo in questi ideali e vogliamo dare il nostro contributo e la nostra voce a chi, per ragioni diverse, ancora non ha il coraggio o la forza di affermarsi.

Noi, come FIDAPA Sezione Roma, vogliamo sostenere la crescita sociale e personale di ogni donna, tutelare la sua dignità, renderla consapevole delle proprie potenzialità, basandoci su valori fondamentali come Rispetto, Onestà, Integrità, Passione e Impegno. Io sono entrata in FIDAPA perché credo in tutto questo, condivido con Voi questi princìpi, e il biennio passato ha rafforzato in me la convinzione di quanto sia importante l’unione tra di noi per raggiungere questi obiettivi.

Grazie a Voi tutte ho imparato ad aprirmi di nuovo all’amicizia e alla solidarietà femminile, ho conosciuto persone straordinarie, ho riscoperto la forza dirompente che può scaturire da un gruppo che va avanti coeso verso il nuovo. Noi tutte abbiamo imparato che insieme siamo più forti sia all’interno delle istituzioni che nella società, insieme diamo più visibilità e sostegno ad iniziative di donne impegnate nella lotta per le pari opportunità, insieme contribuiamo con più efficacia all’istituzione di servizi sostenibili e alla promozione di leggi sulla parità di genere, insieme siamo capaci di valorizzare e proteggere con più enfasi le risorse ambientali e naturali, insieme ci opponiamo con maggiore forza contro tutte le forme di violenza fisica o psicologica, insieme sosterremo tutti i progetti che la nostra Associazione ha in programma a livello nazionale e internazionale; ed insieme dimostreremo che noi donne facciamo la differenza sia livello personale che professionale.

Anni fa ho fondato il mio lavoro su un progetto di squadra, perciò interpreto la FIDAPA come una grande squadra di donne solidali fra loro e determinate nel perseguire gli obiettivi sociali. Il motto che ho deciso di seguire è “Siamo tutte Presidenti Sorridenti”, affinché tutte noi possiamo sentirci incoraggiate e legittimate a promuovere, come dice il Tema Nazionale del Biennio 2019-2021, “politiche di sostenibilità e di protezione sociale per favorire una crescita economica inclusiva per l’uguaglianza di genere” e lo faremo tutte unite.

Le proposte che ci vengono dalla Circolare Nazionale n.1 sono molteplici, indirettamente le ho menzionate prima tra le attività che faremo insieme, siamo una delle più influenti ONG in tema di empowerment femminile contro ogni forma di discriminazione. La Circolare ci incita a “pensare globalmente e agire localmente”, ci ricorda che noi stesse incarniamo il futuro e che dobbiamo essere protagoniste attive nella realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e nell’attuazione dell’Agenda 2030.

Tra gli obiettivi che mi stanno più a cuore c’è quello dell’interclub e del gemellaggio per ingrandire la nostra squadra a livello europeo e mondiale e la presenza di Mariella e di Anne dimostrano che possiamo farlo. Le esperienze condivise con Malta e Houston hanno messo in luce il bisogno reciproco di condivisione e di scambio di idee affinché il nostro messaggio arrivi sempre più lontano e possa diffondersi per il bene di tutte le donne del mondo.

Seguendo il criterio di continuità, vorrei proseguire le collaborazioni con le istituzioni, in particolare il X Municipio, e le altre Associazioni a noi affini, come i Convegni di Cultura Beata Margherita di Savoia, Gemme Dormienti e i nostri storici partner come Pinedeir nella persona di Massimo Ruzzi ,Direttore della Boutique di Roma.

Un altro obiettivo sul quale vorrei concentrarmi sono le Young, sia per l’affetto che mi lega a loro, sia perché loro sono il nostro futuro. Ringrazio di cuore la Rappresentante Young Anthea De Luca, averla qui stasera è molto importante per me e per tutte noi, e la ringrazio con tutto il cuore; la sua presenza è simbolo del nostro nostro futuro, della sicurezza che tutto ciò che è stato fatto in passato e che faremo avrà un seguito dopo di noi. Dobbiamo sostenere ed incoraggiare le nostre giovani, brillanti socie che spesso con l’energia della giovinezza sono propositrici di iniziative importanti delle quali ci fanno sentire fiere.

Auspico che in questo biennio possiamo conoscerci veramente, senza ipocrisie; condividere le nostre vittorie con amore fraterno, senza invidie; non temere di cercare il sostegno delle nostre sorelle e a nostra volta di appoggiare chi ne abbia bisogno. Dobbiamo essere noi a fare il primo passo, dobbiamo essere noi ad avere il coraggio di costruire un futuro migliore. Se questo significa lottare contro tutti per cambiare le cose, allora, unite, forti delle nostre radici, forti dei nostri valori e consapevoli della nostra nuova forza data dal nostro legame, lo faremo!

Siamo tutte Presidenti sorridenti.