Si chiudono i lavori del 14mo congresso europeo FIDAPA BPW. Le iniziative per l’empowerment della leadership delle donne e per la formazione delle future leader.
Sorrento, 30 settembre 2012 – Cosa possono fare le donne per avere più potere e diventare leader? Quali sono le attività da intraprendere per potenziare e incoraggiare le donne? Se ne è parlato a Sorrento nel corso del 14mo congresso europeo della BPW Europe ospitato dalla Fidapa BPW Italy, che ha visto oltre 400 donne provenienti da ogni parte del mondo al tavolo del dibattito sulla leadership femminile. I workshop ed i dibattiti sono stati moderati da due giornaliste d’eccezione, Claudia Fusani de L’Unità e Luciana Capretti di Rai International.
“La Fidapa BPW Italy che ho l’onore di rappresentare – dice la Presidente Nazionale, Avv. Eufemia Ippolito – si sta attivando su vari fronti per l’empowerment della leadership femminile. Si è instaurata un’attività di collaborazione con il Centro di Studi di Genere e Uguali opportunità dell’Università di Roma per la raccolta dei curricula eccellenti. Obiettivo: l’inclusione delle donne nei consigli di amministrazione. Si è dato il via, inoltre, ad un movimento di opinione per la doppia preferenza di genere sulla scheda elettorale. La  legge, già approvata dalla Camera dei Deputati, è in attesa dell’approvazione del Senato. Sono stati promossi dei corsi di formazione rivolti alle socie under 35 che desiderano diventare imprenditrici attraverso un protocollo siglato con Intesa Sanpaolo Formazione. Il progetto, che prende il nome di OFF – Officine Formative, è una scuola per le giovani donne che vogliono creare un’impresa, un laboratorio per la formazione di startuppers che desiderano trasformare una semplice idea in un business”.
Il rappresentante di OFF di Intesa Sanpaolo – il dott. Stefano Perrone – ha annunciato che i corsi prenderanno il via il 20 ottobre e che, al termine della formazione, verranno premiate le idee più innovative e meritevoli.
“Le ricerche dimostrano che la crescente diversità e una maggiore accoglienza contribuiscono alla crescita e al livello di performance degli affari – ha detto la presidente della BPW internazionale Freda Miriklis -. Le azioni intenzionali e le strategie politiche devono garantire l’inclusione dei talenti, le capacità, le esperienze e l’energia delle donne. I principi dell’empowerment delle donne forniscono una serie di considerazioni che spingono il settore privato a concentrarsi su elementi chiave indispensabili a promuovere la parità di genere nel mercato del lavoro e nella comunità. Allo stesso tempo, spingono le imprese ad adattare le politiche e le pratiche esistenti o a stabilirne nuove al fine di realizzare l’emancipazione femminile”.
Da oltre otto decenni la BPW a tutti i livelli promuove l’empowerment economico delle donne in più di 98 Paesi del mondo.
A Sorrento, inoltre, è stato firmato il protocollo di intesa tra la Fidapa BPW Italy e la BPW Egitto per intraprendere una nuova forma di collaborazione con i Paesi del Mediterraneo.
“L’area del Mediterraneo oggi più che mai, alla luce della storia antichissima delle sue variegate tradizioni culturali e delle recenti vicende foriere di innovazione, si pone come campo di osservazione unico anche per la questione dei diritti della donna – ha continuato la Presidente Ippolito -. Una miglior conoscenza reciproca non potrà che aiutare a chiarire sempre di più il problema generale e contribuire ad inquadrare l’esperienza italiana, sulla quale si deve riflettere  dal punto di vista storico, giuridico e sociale”.
“Abbiamo bisogno di un numero maggiore di donne leader per trovare soluzioni innovative e sostenibili per il futuro – ha commentato la coordinatrice europea BPW Sabine Schmelzer -. C’è bisogno di un passo avanti sullo scenario mondiale e fare ascoltare le voci delle donne ad ampio respiro in tutto il mondo”.
Alla cerimonia di apertura, venerdì 28 settembre, è intervenuta Maria Grazia Cucinotta, attrice regista e produttrice, premiata con una targa per il suo impegno in Italia e nel mondo nel campo della cultura cinematografica e per la sua attività in favore delle donne.

La Sezione di Roma era presente con la sua Presidente, Aurora Colladon, Pia Petrucci, Vice Presidente Nazionale, Angela Calderone e Barbara La Rosa, le giornaliste ufficio stampa dell’evento, Anna Giulia Manno, nella sua carica di Responsabile nazionale delle Young Bpw, le socie Marianna Lanzetta e Graziella Uccello. E’ da segnalare un notevole impegno da parte di tutto il gruppo di fidapine della capitale grazie al quale il congresso ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica, la presenza delle moderatrici Fusani e Capretti, dell’ospite d’onore, Maria Grazia Cucinotta, e il lavoro di comunicazione che ha permesso all’evento di avere le anche telecamere di Rai Tg3 Campania.